In un mercato sempre più globalizzato e senza confini, dove il low cost sembra essere ormai la parola d’ordine, c’è ancora spazio per chi intende investire sul design e sulla qualità. Questo vale anche per il settore dell’arredamento, in cui l’Italia è da sempre portatrice sana di soluzioni eleganti e funzionali per gli ambienti di casa.
Nel 2018, per fortuna, Made in Italy fa ancora rima con mobili e arredamento d’alta classe, nel rispetto di una tradizione che ci vede da sempre protagonisti, con la nostra storia e la nostra maniacale attenzione ai dettagli.
Oggigiorno, tuttavia, il rigore tecnico nella lavorazione artigianale e nell’esecuzione dell’arredo non è più sufficiente a garantire un prodotto valido per il mercato, occorre infatti innovarsi e rinnovarsi, nel segno dei tempi che cambiano e delle richieste sempre più esigenti.
Cucine, camere da letto e complementi d’arredo diventano così elementi non più a sé stanti, ma parti integranti delle nostre abitudini, del nostro modo di vivere la casa e di concepire gli spazi.

Soluzioni d’arredo personalizzate per spazi vivibili e confortevoli

La scelta dei migliori materiali per la lavorazione dell’arredamento è sicuramente una delle caratteristiche principali del mercato Made in Italy, unito alla maestria ed all’esperienza dei nostri artigiani.
A questa particolare sensibilità artistica, il nostro mercato ha saputo negli anni abbinare un invidiabile senso di adattamento e di percezione degli spazi, grazie ai quali i prodotti finali sono in completa armonia con tutti gli ambienti della casa. Le esigenze sono mutate: le case non sono più quelle di una volta, spesso le stanze hanno metrature ristrette e necessitano di soluzioni ad hoc per garantire la giusta visibilità ed il necessario comfort.
Così, da soluzioni standardizzate ed in serie, i produttori nostrani hanno concentrato gli sforzi su produzioni sempre più su misura e personalizzate, in linea con le dinamiche sociali del tempo e con la stringente necessità di ottimizzare ogni singolo centimetro.
I risultati si vedono e sono confortanti: anche nel 2018 i nostri artigiani si confermano i primi esportatori di arredamento in Cina, con un lusinghiero quinto posto negli Stati Uniti, dove la combinazione di forme e materiali tricolore è particolarmente apprezzata.

Prodotti mai banali e di qualità

La chiave del successo? Un prodotto mai banale, sempre unico e diverso dalla concorrenza, con un occhio di riguardo alle nuove tecnologie ed alle richieste del mercato. La nuova frontiera dell’arredamento è green: Il mobile ideale di oggi è robusto, solido, elegante, alla moda, raffinato, ma anche sostenibile. La bellezza non può prescindere dall’etica e dal rispetto della natura, in una nuova concezione di casa all’insegna della Bioarchitettura.